Genetic diseases: a different point of view.


Malattie genetiche: un punto di vista diverso

Mariano Rocchi 1
1 Dipartimento di Biologia, Università degli Studi di Bari Aldo Moro

Abstract

Questo articolo si propone di indagare il senso biologico delle malattie genetiche nel contesto più appropriato a questo scopo, quello evolutivo. Con la presunzione non mia, ma di Theodosius Dobzhansky, che “niente ha senso in biologia se non alla luce dell’evoluzione”. Il linguaggio è volutamente semplificato in modo da essere comprensibile anche ai non addetti ai lavori. Lo scopo è quello di incuriosire verso una branca della genetica che ha avuto un enorme sviluppo negli ultimi anni. Dal punto di vista evolutivo le malattie genetiche sono un sottoinsieme inevitabile della variabilità genetica che è alla base di ogni processo evolutivo. Sono il prezzo da pagare perché una specie possa far fronte ai cambiamenti continui dell’ambiente, cioè possa evolvere. Questo è il concetto fondamentale attorno a cui ruota tutto quello che verrà detto in appresso.

Parole chiave: Malattie genetiche, Evoluzione, Variabilità genetica.

Abstract

Theodosius Dobzhansky said that “Nothing in biology makes sense except in the light of evolution”. The aim of this article is to show that genetic diseases are the unavoidable side effect of mutations that are crucial for species evolution and, therefore, for their survival.

Key words: Genetic diseases, Evolution, Genetic variability.


Icon

Download the full article

 

You may also like...