Antibiotic prophylaxis of infective endocarditis in dental procedures: adverse reactions


La profilassi antibiotica dell’endocardite infettiva
nelle procedure odontoiatriche: reazioni avverse
Paolo Crociani, MD
Cardiologia Ambulatoriale, ARCA Veneto

Abstract

La profilassi antibiotica dell’endocardite infettiva in occasione di procedure odontoiatriche invasive è raramente seguita da reazioni avverse gravi. In Inghilterra nel periodo 2004-2014 non furono segnalati eventi avversi mortali, mentre furono segnalati 22,62 eventi avversi non mortali per milione di prescrizioni di amoxicillina; furono segnalate 13,6 reazioni avverse mortali e 141,1 reazioni avverse non mortali per milione di prescrizioni di clindamicina. In Francia nel periodo 1985-2015 vennero segnalati 17 casi di reazione anafilattica non mortale all’amoxicillina; non furono segnalati casi di anafilassi o di infezione da Clostridioides difficile dopo somministrazione di clindamicina. Negli Stati Uniti d’America nel periodo 2011-2015 furono segnalati 5 casi di anafilassi e 14 casi di infezione da Clostridioides difficile, il cui esito non è noto.
Se vengono riferiti effetti collaterali in occasione di precedenti assunzioni di amoxicillina, è possibile valutare il rischio di reazione allergica mediante cutireazione con derivati della penicillina e somministrazione di dosi crescenti di amoxicillina. Prima di somministrare un macrolide, può essere prudente accertare se il paziente presenti un allungamento dell’intervallo QT o assuma farmaci che possano causarlo. È consigliabile raccomandare di riferire al medico sintomi gastrointestinali che si manifestino nelle settimane successive alla somministrazione della profilassi antibiotica dell’endocardite infettiva.

Parole chiave: Endocardite infettiva; Profilassi antibiotica; Reazioni avverse.

Abstract

Antibiotic prophylaxis of infective endocarditis before invasive dental procedures is seldom followed by serious adverse reactions. In England, in the period 2004-2014, no fatal adverse event and 22.62 non-fatal adverse events per million prescriptions of amoxicillin were reported; however, 13.6 lethal and 141.1 non-fatal adverse reactions per million prescriptions of clindamycin were reported. In France, in the period 1985-2015, 17 cases of non-fatal anaphylactic reactions to amoxicillin and no cases of anaphylaxis or Clostridioides difficile infection after administration of clindamycin were reported. In the U.S., in the period 2011- 2015, 5 cases of anaphylaxis and 14 cases of Clostridioides difficile infections after the administration of the antibiotic prophylaxis were reported, with an unknown outcome.
In the case of side effects after previous amoxicillin administration, the risk of allergic reactions can be assessed by penicillin derivative skin testing and by increasing doses of amoxicillin prophylaxis (amoxicillin challenge). Before administering a macrolide, it may be prudent to ascertain whether the patient has a long QT interval or is taking drugs that can cause it. It is advisable to recommend patients to report to the physician any gastrointestinal symptoms occurring in the weeks after infective endocarditis antibiotic prophylaxis.

Key words: Infective endocarditis; Antibiotic prophylaxis; Adverse reactions.


Icon

Download the full article

 

You may also like...